filippo bombace architect

bpc house

roma (italy) - 2000

ph. : nico marziali, beatrice pediconi, luigi filetici

1/12

L’intervento è consistito nella ristrutturazione di un appartamento ad uso residenziale, sito all’interno di un elegante villino romano, realizzato tra il 1928 ed il 1930.

 

Sono state rimodellate le due zone bagno e la cucina; cercando di conservare, per quanto possibile, i bei tappeti a pavimento in marmette di graniglia, ridimensionati in alcuni casi, restaurati, lucidati, ma soprattutto accesi da una nuova fascia perimetrale di colore nero, a sostituire la precedente e ormai stanca bordura beige. Pareti color corda, zoccolo dipinta a smalto e gli infissi originali dipinti in bianco e dotati di nuovi vetri,  completano l’immagine generale.

 

Per quanto riguarda gli arredi, parte di produzione industriale e parte eseguiti su disegno, si è cercato di intervenire in maniera incisiva (riprendendo ed enfatizzando ad esempio i colori presenti nelle pavimentazioni) ma al contempo, rispettando ancora le geometrie degli stessi tappeti, leggibili ancora oggi nella quasi interezza, mediante l’utilizzo di elementi sospesi a parete.