filippo bombace architect

gigli d'oro suite

roma (italy) - 2010

ph. :anna galante

1/9

L’intervento ha previsto l’allestimento di una struttura ricettiva all’interno di un fabbricato storico nel cuore del rione Ponte in Roma, raro esempio di Borgo Medievale romano rimasto pressoché inalterato.

 

La vicinanza di Piazza Navona, cuore della Roma barocca, conferisce inoltre ancor più fascino ad una location che nelle intenzioni dei Committenti deve accogliere 6 suites destinate ad un turismo di alta fascia, più una piccola sala comune al piano ammezzato.

 

Un tratto progettuale contemporaneo, senza violentare o calpestare la storia, è stato quindi messo in atto a enfatizzare ancor più il sapore storico dell’esistente, senza per questo però piegare l’intervento di progetto ad una pedissequa ripetizione / imitazione  di stili o schemi del passato.

 

La spazialità che ne deriva risulta quindi calda ed accogliente grazie al giusto accostamento dei materiali  e soprattutto grazie all’uso della luce, opportunamente miscelata tra sorgenti alogene e fluorescenti a costruire accattivanti scenari luminosi.

 

Il sapore generale risulta caratterizzato dal contrasto tra i caratteri popolari e ‘romani’ dello stabile, con l’integrazione del moderno, i pezzi di recupero, antichi o anche semplicemente ‘vecchi’, caminetti, inserti in pietra, ecc., che conferiscono all’atmosfera il giusto velo di vissuto indispensabile all’interno di una attività a conduzione domestica.