filippo bombace architect

pink house

roma(italy) - 2005

ph. : luigi filetici

1/4

Un divertente balletto di fasce luminose colorate sottolinea le indecise geometrie dell’abitazione di una giovane coppia romana, situata nel cuore della così detta ‘città giardino’, caratterizzata da una planimetria geometricamente irregolare, giocata su delle deboli ma presenti rotazioni, frequenti nel tessuto edilizio del periodo.

 

La soluzione di progetto adottata pone l’accento sul lungo corridoio (quasi 13 metri!) che caratterizza l’abitazione, enfatizzato da un solco luminoso a soffitto, a collegare la zona giorno da una parte, con la zona notte dall’altra, ma protagonista indiscussa dell’abitazione è l’illuminazione, tutta giocata tra le colorate ‘gole’ fluorescenti (in una palette oscillante tra il lilla, il rosa, l’arancio, ed il blu deciso) e l’illuminazione alogena a incasso, a sottolineare con improvvisi accenti di luce le pieghe geometriche o gli episodi di arredo più salienti dell’intervento.