filippo bombace architect

walking

design award  "il piatto come simbolo utile" - 2015

design award  "Premio Internazionale Architettura e Design Bar / Ristoranti / Hotel d’Autore" - 2017

1/6

“Walking, vince il 1° premio, per l'originale soluzione tipologica del piatto con manici e piedini mobili, derivati da una lettura storico-artistica-produttiva del territorio, con un giusto mix di funzioni e di ironia pop”.

 

Il progetto è dedicato ad un’area geografica fortemente caratterizzata dall’operatività delle numerose industrie che ospita, legate soprattutto al settore del mobile d’arredamento e al comparto tessile.

Un cammino iniziato a fine ‘800 ma sviluppatosi in particolare con il boom del dopoguerra, che ha portato il cosiddetto made in Italy a imporsi nel mondo, quale sinonimo indiscusso di qualità, innovazione e creatività.

 

E’ a questo cammino che si ispira quindi il progetto di un piatto ceramico dotato due piccole gambette in legno, due elementi ad ‘L’ incernierati sulla costa del piatto stesso che possono, a seconda della posizione assunta, fungere da manici o permettere a questo di basculare sospeso nell’aria, quasi a favorire il raffreddamento di qualche portata ‘bollente’ o, ancora, consentire al piatto di disporsi in posizione inclinata, facilitando il classico gesto necessario a raccogliere la pietanza che sta terminando.

 

Realizzato in due differenti dimensioni può rappresentare ad esempio una buona soluzione per servire il classico risotto alla monzese, con la finitura classica (ceramica lucida) o con dei sapori più ruvidi ottenuti con la finitura opaca e il concorso del calore e del fascino inevitabilmente emanati dai manici in legno.

 

Diverse tonalità tra i toni della terra e quelli del grigio, potrebbero completare la gamma.